Le richieste per autori e lettori, di recensioni sono momentaneamente sospese.
Restate connessi con La Bottega Librosa, per rimanere sempre aggiornati su eventuali cambiamenti.

mercoledì 21 dicembre 2016

W... W... W... Wednesdays #6





Buon mercoledì a tutti e bentornati su La Bottega Librosa.
Oggi è anche il primo giorno d'inverno, per cui buon solstizio! Non posso fare a meno di far notare (scusate il gioco di parole) che oggi sono anche finalmente puntuale con la rubrica WWW Wednesdays! *applausi* Incredibile, questo è un evento da ricordare! ù_ù Ahahah!
Nonostante in questo momento sia parecchio assonnata (sarà la digestione?) cercherò di scrivere parole di senso compiuto per illustrarvi tutto ciò che riguarda le mie letture di questa settimana. Nel frattempo, mi lascerò ispirare da un caldo raggio di sole che sta filtrando dalla mia finestra in questo momento *-*
Come sempre ci tengo a precisare che questa rubrica è un'idea del blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
 What did you recently finish reading? (Cos'hai hai appena finito di leggere?)
 What do you think you'll read next? (Cosa pensi leggerai in seguito?)



Cosa stai leggendo?


Il mio splendido migliore amico di A.G. Howard.
Una lettura semplicemente adorabile; dai personaggi alle ambientazioni.
Non sono una fan sfegatata di Alice nel Paese delle Meraviglie, ma questa rivisitazione è semplicemente irresistibile.






L'epoca della lavanda in fiore di Valentina Bindi.
In realtà devo ancora iniziarlo, ma ho già programmato di farlo a breve: questa sera o al massimo domani.
Ne lessi la trama qualche settimana fa e, nonostante sia piuttosto drammatica, nasconde un lato dolcissimo, e devo dire che mi ha piuttosto incuriosita.
Ci tengo a ringraziare l'autrice per l'opportunità concessami di leggerlo :)




Cos'hai appena finito di leggere?


Il profumo della passione di Valentina Bindi.
Un romanzo passionale ambientato in Sicilia, che vede protagonista la giovane Carmela e i suoi sentimenti. Tutto ciò in cui aveva creduto fino a poco prima di conoscere Diego (un caro amico del suo ragazzo), sembra cedere di fronte a sentimenti contrastanti mai provati prima. Ma sarà l'Amore, quello vero, quello con la "A" maiuscola, a prevalere.
A breve vi pubblicherò la recensione.




Cosa pensi leggerai in seguito?


Tra le braccia di Morfeo di A.G. Howard, senza alcun dubbio.
Ora che possiedo la saga completa, non voglio assolutamente interromperla ;)
Harry Potter e la Camera dei Segreti di J.K. Rowling.
Beh, avendo letto il primo mi sento in dovere di leggere anche il secondo quanto prima!
L'amore non è mai una cosa semplice di Anna Premoli.
È da molto che non leggo un suo romanzo e devo ammettere che mi manca parecchio. Perciò, anche questa và nelle prossime letture!








------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Questi i miei WWW della settimana, e i vostri? Se vi va, rispondetemi pure con un commento qui sotto ^^
Un abbraccio e a presto!



martedì 20 dicembre 2016

Teaser Tuesdays #8




Buon martedì lettori, anche oggi eccoci qui per un nuovo appuntamento con la rubrica del Teaser Tuesdays, ideata dal blog Should Be Reading.
Oggi farò un post molto breve, anche perché sono decisamente di corsa! Per cui direi di andare subito al sodo ;)
Vi elenco qui sotto le regoline di questa rubrica, così che possiate partecipare anche voi se lo vorrete ^^:

 Prendi il libro che stai leggendo e aprilo a caso
 Condividi un breve estratto di quella pagina (appunto il "Teaser"), stando attento a non fare spoiler! Mi raccomando..
 Trascrivi anche titolo e autore, così che anche gli altri, se interessati, possano aggiungere il libro alla propria wishlist


Il mio Teaser di oggi


Finalmente sono riuscita a riprendere in mano il primo libro di Il mio splendido migliore amico di A.G. Howard. Dovevo assolutamente rileggerlo per poter proseguire con la saga, che (chi mi segue lo sa) finalmente ho completato! Yeeeee!
Non vedo l'ora di sapere cos'ha riservato per noi l'autrice nel finale di quest'appassionante saga fantasy, ispirata al mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie.
Vi lascio dunque all'estratto di oggi!




(...) La sua affermazione mi fa tornare in mente alcuni alcuni passaggi della favola di Lewis Carroll . C'era qualcuno che preparava una minestra piena di spezie per la duchessa. Ecco perché il ventaglio e i guanti odoravano di pepe. E la duchessa aveva un bambino che si trasformò in un maiale. «E cosa ti ha dato in cambio dei guanti e del ventaglio?».
Morpheus mi mostra la piccola borsetta bianca. «La chiave per svegliare Cartesio Cappelliere quando andremo al ricevimento del tè... pronta per essere usata». Mi passa la borsetta e Jeb comincia a slacciare il nastro che la tiene chiusa.
Morpheus appoggia un pollice sul nodo. «Non lo farei, se fossi in te. Contiene il pepe nero più pregiato e potente di questa zona del regno. E ce n'è solo un granello».
Jeb aggrotta le sopracciglia, confuso. «Pepe nero? Che razza di magia è mai questa?».
Prima che Morpheus possa rispondere, un'orda di fatine irrompe nella sala da pranzo, attraversando l'ingresso in volo.
«Padrone, abbiamo visite», grida Gossamer. «Pessime visite!».
«Scappate», dice Morpheus a Jeb, chinandosi per prendere una mazza.
Jeb infila il sacchetto con il pepe in tasca e mi prende per mano. Riusciamo a fare a malapena due passi verso l'uscita segreta quando un mazzo di carte – ognuna delle quali ha sei zampe sottili – attraversa la soglia, marciando compatto. Le guardie-carte da gioco continuano a sciamare nella sala, disponendosi lungo il perimetro fino a ricoprire tutte le pareti. (...)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Teaser da pagina: 238


------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Adoro questo romanzo ♥
Spero che il mio teaser di oggi vi piaccia, e che vogliate condividere con me anche il vostro ^^
A presto cuori librosi! ;*

lunedì 19 dicembre 2016

Notice Board #3





Pubblicata nuova recensione:

Recensione «Come polvere tra pagine e stelle» di Federica Di Iesu

Aggiornate le seguenti vetrine:

- Sto leggendo
- Ultime Recensioni
- Prossime Recensioni

Nocturnia ☆




Recensione «Come polvere tra pagine e stelle» di Federica Di Iesu


(...) «È pericoloso conoscere una scrittrice.» 
«Perché?» Ride 
«Perché potrei ritrovarmi in un qualche libro senza nemmeno saperlo.» (...) 
{ Come polvere tra pagine e stelle - pag. 59 del formato digitale }

Buona inizio settimana carissimi lettori!
È con la citazione qui sopra che voglio introdurvi il post di oggi.
Finalmente, infatti, vi propongo la recensione di Come polvere tra pagine e stelle di Federica Di Iesu, il cui titolo (chi lo leggerà capirà) non è affatto messo così a caso perché-suona-bene, ma ha un motivo ben preciso che si scoprirà solo verso la fine del romanzo!
L'ho terminato già da circa una settimana, ma non avevo avuto ancora modo di scriverne la recensione. Ora invece nulla mi vieterà di farlo ahah! Perciò veniamo subito a noi!
La citazione è presa da una parte di racconto che ho sentito particolarmente mia (ma in realtà non è l'unica che ha suscitato questo sentimento in me). La nostra protagonista è infatti una scrittrice; una figura che è presente anche nella parte più profonda del mio animo e che spero di riuscirla a far affiorare.
La scrittura mi affascina, mi appassiona. Mi piace scrivere, e spero un giorno di creare qualcosa che possa entusiasmare e trasmettere qualcosa di importante anche a dei miei futuri lettori.
Ma non è di me che ora devo parlarvi. Vi lascio quindi alla recensione di questo fantastico romanzo ^^



Titolo: Come polvere tra pagine e stelle
Data di pubblicazione: 2016
Autore: Federica Di Iesu
Editore: Youcanprint
Genere: Rosa, Romance 
Prezzo di copertina: € 13,50
Pagine: 234
Disponibile in versione ebook a € 2,49
Acquistabile, sia in digitale che cartaceo, su:
Youcanprint.it (per il cartaceo)
Youcanprint.it (per il digitale)
ibs.it
Amazon.it
Mondadoristore
Feltrinelli


Voto:


Trama

Zoe decide di partire verso la Riviera Adriatica, lontana da Matteo, ormai ex fidanzato che l'ha tradita con Dorotea, un'amica comune.
Ad accoglierla all'Hotel Margherita è un inconsueto biglietto che la invita ad entrare, usufruire della struttura in assenza dei proprietari in attesa di un'ospite.
Irene, un'esile brunetta dallo sguardo vispo e allegro non tarda ad arrivare. Quest'ultima approda nello stesso albergo in cerca di tranquillità per riflettere sul rapporto con l'affascinante Samuele. Tra le due ragazze nasce subito una forte intesa facilitata dalla comune passione per l'arte.
I giorni trascorrono tra bagni, sole, feste al chiaro di luna e nuove conoscenze che lasceranno il segno. Tutto ciò avverrà sotto l'occhio vigile dell'imponente faro che tutto sovrasta e avvolge di mistero.
Inevitabile per le ragazze la voglia di varcare la soglia di questo custode di ricordi per soffiare la polvere del passato e giungere a verità fortemente legate al presente.
Un racconto ricco di emozioni, misteri, colpi di scena e un pizzico di ironia.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



La mia recensione


Il romanzo è scritto in prima persona; caratteristica che assegna già un punto di vantaggio a questo romanzo, già di per sé decisamente coinvolgente.
In realtà le protagoniste di questo romanzo sono due: Zoe e Irene.
Infatti altra caratteristica molto curiosa e che mi è piaciuta parecchio, la si ritrova nella composizione dei capitoli. Spesso troveremo prima del titolo la dicitura "Zoe" oppure "Irene", che ci farà capire quando staremo per metterci nei panni dell'una e quando in quelli dell'altra. E ciò è stato a mio parere anche molto divertente!
Ad ogni modo ho capito che la vera protagonista di questo romanzo è Zoe: restauratrice, ma scrittrice per passione, di trentanove anni, piuttosto spiritosa, che decide di dare un taglio alla sua relazione passata e riprendere in mano le redini della sua vita.
Inizia da un viaggio. Lontano da tutto e da tutti, per potersi godere un periodo di totale raccoglimento che le permetta di scrivere senza intoppi un breve racconto con il quale dovrà partecipare alla finale di un concorso. Il premio: un contratto con la casa editrice.
Decide così di alloggiare all'Hotel Margherita, situato in una struttura caratteristica e non troppo formale. Ad accoglierla troverà Mercoledì, una tenera gattina nera che terrà compagnia sia a lei che ad Irene durante il loro soggiorno nell'hotel.
Poi c'è Matteo, il suo ex. Viene descritto come "lo stronzo di turno" (si può dire?), ma che la protagonista nonostante il suo rancore, non riesce a dimenticare. Non aveva mai dato segni che lasciassero intendere di avere un qualche problema con lei; fino a poco tempo prima era solito coccolarla e darle attenzioni come aveva sempre fatto... ma in realtà nascondeva una relazione con Dorotea, un'amica di entrambi.
La sofferenza di Zoe è molto ben descritta. Ogni suo gesto, ogni suo pensiero, ogni dettaglio contribuisce a rendere questo personaggio in qualche modo "vero", e per certi aspetti viene spontaneo mettersi dalla sua parte, anche se a volte verrebbe voglia di entrare nel romanzo e darle una bella scrollata per farla rinvenire. 
Fin qui potrebbe sembrare una classica trama da romanzo rosa, in cui la protagonista è vittima di un meschino triangolo amoroso. In realtà verremo presto catturati dal realismo, dalla vivacità e dai misteri che troveremo ben amalgamati in questo racconto.
Le riflessioni dei personaggi, i loro pensieri profondi, hanno saputo toccarmi il cuore tanto da renderli molto più vicini a me di quanto avessi mai immaginato; infatti spesso mi capitava di sentirli miei.

(...) Non penso che vincendo un semplice concorso la mia vita verrà stravolta e che non dovrò più preoccuparmi del lavoro, non sono una sprovveduta. Ho quasi quarant'anni e sono diventata più concreta, anche se non ho mai smesso di sognare. Sperare di cambiare le cose, non significa essere poco reali, vuol dire che hai dei progetti, dei piani, delle ambizioni, ma ne conosci i limiti e le potenzialità. Se una volta pensavo che bastasse essere bravi a fare qualcosa per ottenere dei buoni risultati, oggi so che purtroppo non è così. La vita insegna, la vita disciplina e ti corregge se sei umile. (...)
Come polvere tra pagine e stelle - pag. 18 del formato digitale }

A volte avevo la percezione di leggere un racconto visto con gli occhi di una giovane ragazza. Sarà per la dolcezza di questo personaggio e per i pensieri così aperti e giovanili, per cui spesso mi ritrovavo ad immedesimarmi molto nei suoi panni, benché tra me e lei vi siano venticinque anni di differenza.
Mi sono comunque ritrovata ad apprezzare molto i temi di questo romanzo; appunto per la maturità con cui vengono affrontati, ma al tempo stesso anche l'allegria (quasi adolescenziale) con cui vediamo stemperare certi attimi di tensione presenti all'interno del racconto.
Parliamo invece ora di Irene, una giovane donna di ventisei anni (che da quel che ho potuto capire, da un recente blogtour indetto per far conoscere questo romanzo, è stata protagonista di qualche altro romanzo della stessa autrice).
Allegra, spigliata, senza peli sulla lingua e decisamente coraggiosa. Che non si fa problemi ad arrampicarsi ad un albero o scavalcare una finestra (purché sia affacciata al piano terra) per superare un ostacolo.
Archeologa, in cerca di un po' di tranquillità per riflettere sulla sua relazione con Samuele: un ragazzo affascinante e (scopriremo presto) anche molto ricco.
Anche lei si ritroverà nello stesso hotel in cui alloggia Zoe, con la sola differenza che Irene sembra conoscere bene la proprietaria e la zona, perciò non ha problemi a spostarsi per il paese.
Le due non faranno per nulla fatica ad entrare in sintonia; amano l'arte e si completano a vicenda. La vivacità di Irene aiuterà molto il morale a terra della nostra Zoe, aiutandola anche a svelare un grosso segreto della sua famiglia. Viceversa, Zoe con la sua fedeltà saprà aiutare e supportare Irene nelle sue avventure e affari di cuore.
Insomma, insieme a loro ne vedremo delle belle.


(...) Trascorrono velocemente le ore a tavola con Irene e la sua confessione insieme ai miei sfoghi ci fanno sentire vicine. È una ragazza molto spigliata e la sua presenza in questo momento, era quello che ci voleva. Qualcuno lassù, legge i nostri cuori e usa le persone per venirci in soccorso. Grazie. (...)
Come polvere tra pagine e stelle - pag. 37 del formato digitale }

Un'altra nota dolce di questo romanzo è l'amore per la famiglia che trapela dai ricordi e le riflessioni delle due protagoniste, e che davvero mi hanno scaldato il cuore. Forse perché anch'io sono una persona molto affezionata alla mia famiglia, o forse perché l'abilità dell'autrice è stata anche in questo.
Partendo da Zoe; la quale si scoprirà avere un fratello affetto da autismo, ma che per lei è simbolo del suo "primo vero amore". La narrazione è di una dolcezza infinita, toccante, quando si concentra su ogni dettaglio importante dei ricordi del "fratellino" della protagonista.

(...) Daniel è speciale. È l'amore fatto persona. È energia pulita. 
Conoscete un essere umano completamente privo di invidia? Io sì. 
Avete un fratello che a trent'anni suonati s'infila nel vostro letto coccolandovi e dicendovi che vi vuole bene e che cerca tutti i dettagli che avete uguale a lui? Dal neo, il colore degli occhi, la macchia sul petto uguale? Io sì. 
Daniel è davvero unico. (...)
{ Come polvere tra pagine e stelle - pag. 55 del formato digitale }

O ancora, Irene. Uno dei pensieri suoi più belli sulla famiglia l'ho trovato qui:


(...) L'amore per la famiglia è in assoluto la cosa più importante che abbiamo. (...)
{ Come polvere tra pagine e stelle - pag. 152 del formato digitale }

Ho apprezzato molto anche le parti spiritose in cui si divide il racconto, sarebbe impossibile citarle tutte, ma credetemi quando vi dico che non mi sono per nulla annoiata con questo racconto! È un umorismo sottile, ma che appunto riesce a tenere piuttosto alto il livello di attenzione nel lettore.
Ovviamente, in quanto romanzo rosa, non poteva mancare l'aspetto sentimentale del racconto. Infatti vedremo la nostra protagonista Zoe fare la conoscenza in circostanze "un po' particolari" con un uomo molto affascinante, poco più grande di lei, e dal fisico mozzafiato. Si potrebbe dire un vero "colpo" di fulmine... ahah! (Chi lo ha letto o lo leggerà, capirà xD)


(...) Le dita delle sue mani affondano tra i miei capelli accarezzandomi la nuca. Nessuno dei due parla. La sua bocca si socchiude appena e quando lo vedo avvicinarsi al mio viso faccio un profondo respiro, mi alzo sulle punte e mi lascio sfiorare dalle sue morbide labbra. 
 Il lunghissimo bacio che è seguito, è stato il più bello, appassionante e dolce che abbia mai ricevuto in tutta la mia vita. Non pensavo potesse esserci qualcosa di questo tipo fino a sta sera. (...)
{ Come polvere tra pagine e stelle - pag. 96 del formato digitale }

Un uomo dalle mille sorprese con il quale ci sarà sì una fortissima attrazione, ma come sempre l'amore non è tutto rosa e fiori e spesso si scoprono le spine.
Sarà Zoe a darsi la zappata sui piedi da sola; per non rischiare nel dire subito la verità, finirà con il compromettere l'intero rapporto, ma saprà riscattarsi dall'errore e riprendersi il suo uomo?
Ma non dimentichiamoci della sua amica Irene; anche lei avrà il suo bel da fare. Infatti scoprirà il suo ragazzo, Samuele, insieme ad un'altra ragazza, alloggiati in un hotel poco distante da quello di lei e Zoe senza che lui l'avesse mai avvisata.
Chi mai potrebbe essere? Che cosa ci fa sempre appiccicata a lui? Irene è pronta a mettere a ferro e fuoco l'hotel in cui lui è alloggiato pur di beccarlo con le mani nel sacco, ma non sembra un'impresa facile.
Riuscirà a scoprire in realtà cosa c'è sotto? Il loro amore è vero o aveva ragione ad essere molto scettica verso l'universo maschile?
Ma questi misteri non sono gli unici ad avvolgere l'intero romanzo, che infatti verte attorno ad un antico, ma imponente faro.
Zoe e Iene s'imbatteranno in uno strano mistero che riguarda il passato della famiglia di Zoe, e l'unico luogo dove scoprono esser nascoste le risposte è proprio quel faro.
Riusciranno a svelare ogni mistero?

Non posso darvi le risposte, logicamente. E anzi, spero vivamente di aver attirato la vostra curiosità; perché vi assicuro che questo è un racconto che vale davvero la pena leggere.
Il linguaggio è semplice e diretto, la narrazione è scorrevole e ricca di colpi di scena, sottile umorismo, piccoli gesti d'affetto e situazioni che tengono incollati col naso alle pagine.
La storia non è per nulla banale ed è stato divertente potersi immergere nei panni di ambedue le protagoniste attraverso l'idea molto originale dell'autrice di creare dei capitoli divisi tra Zoe e Irene.
Anche il finale ha saputo tenere con il fiato sospeso fino all'ultimo, non si saprà mai come andrà a finire se non lo si legge tutto fino all'ultima pagina ;)



Giudizio finale: Un romanzo ricco di passioni, misteri, amicizia e piccoli colpi di scena, che lo rendono davvero intrigante.
Consigliatissimo!


 
Livello di "passione": Le scene passionali non sono tantissime, ma nemmeno assenti. Un delicato romanticismo con la giusta dose di passione.



Con oggi ho finito. Spero che la recensione vi sia piaciuta. Se volete lasciare un commento, ormai lo sapete, mi fa davvero molto piacere; anche solo per dare il vostro parere se lo avete letto o se avete intenzione di leggerlo.
Come sempre vi aspetto al nostro prossimo appuntamento e vi auguro una felice serata! ♥




mercoledì 14 dicembre 2016

W... W... W... Wednesdays #5




Buona sera Librosi! Spero abbiate trascorso un buon mercoledì ^^
Non so voi, ma in questi giorni io sono sempre piuttosto stanca ahah! Sarà colpa del tempo o dei troppi impegni e pensieri che affollano la mia mente, ma spero proprio che si tratti solo di una situazione momentanea.
So che del mio stato di salute non frega niente a nessuno ahahah! Per cui direi di passare subito alla nostra rubrica di oggi: ossia WWW Wednesdays! Che ricordo esser stata creata dal blog Should Be Reading.
Vi avviso già che ho fatto qualche variazione rispetto a quello che mi ero prefissata in questi giorni; ero infatti molto indecisa su quali letture focalizzarmi per queste feste di Natale.
Sono quindi giunta ad una conclusione, che spero sia anche di vostro gradimento visto che poi recensirò ogni cosa! ;)
Come sempre siete tutti invitati a partecipare rispondendo a queste domande:

 What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
 What did you recently finish reading? (Cos'hai hai appena finito di leggere?)
 What do you think you'll read next? (Cosa pensi leggerai in seguito?)


Cosa stai leggendo?


Il profumo della passione di Valentina Bindi.
L'ho quasi terminato, ormai mi restano solo poche pagine.
Il racconto mi sta piacendo, e sul finale mi sto accorgendo di esserne sempre più coinvolta perché curiosa di sapere come andrà a finire.






Il mio splendido migliore amico di A.G. Howard.
Un libro che lessi già un anno fa, ma che ormai dovrò rileggere se voglio riprendere il filo del discorso ahahah!
Visto che finalmente sono riuscita a completare tutta la saga, direi che è arrivato il momento di leggerlo tutto d'un fiato. E quale periodo migliore se non le vacanze natalizie? ;)





Cos'hai appena finito di leggere?


Come polvere tra pagine e stelle di Federica Di Iesu.
Un romanzo rosa che ho apprezzato veramente tanto, tant'è che ho subito contattato l'autrice per metterla al corrente del fatto che lo avessi terminato e complimentarmi per la bellissima storia.
Ho adorato i personaggi, e il mistero nascosto tra le mura del faro della località di mare dove si svolge il racconto l'ho trovato a dir poco geniale!
Presto lo recensirò ^^


Cosa pensi leggerai in seguito?



Tra le braccia di Morfeo di A.G. Howard.
Logicamente dovrò proseguire con la saga de Il mio splendido migliore amico.
Waaaa! Sono così emozionata all'idea di poterla continuare, finalmente l'intera saga è in mano mia! Muahahah 
Harry Potter e la Camera dei Segreti di J.K. Rowling.
E così il secondo libro della saga di Harry Potter è tornato a far bella mostra di sé nella categoria dei libri "ancora da leggere" ahahah!
Lo so di avervi detto che lo avrei letto n questi giorni, ma ho cambiato idea. Non so perché, ma mi andava così!






L'epoca della lavanda in fiore di Valentina Bindi.
Del quale QUI potrete trovare la segnalazione che ho pubblicato qualche giorno fa, dove è stata riportata anche la trama se foste curiosi di sapere di cosa parla, Di sicuro, un romanzo rosa diverso dal solito....







--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Che ne pensate dei miei WWW di questa settimana?
Sono curiosa di conoscere anche i vostri, perciò coraggio! Non siate timidi ^^
Io nel frattempo vi saluto e vi auguro una buona serata.


martedì 13 dicembre 2016

Teaser Tuesdays #7




Buon martedì e bentornati su La Bottega Librosa!
Sono molto felice di avervi qui ancora oggi per un nuovo appuntamento con la rubrica Teaser Tuesdays. Un'iniziativa, come ormai saprete, del blog Should Be Reading, che consiste nel condividere un piccolo estratto del libro che si sta leggendo.
Se volete, potrete partecipare anche voi. Le regole sono queste:

 Prendi il libro che stai leggendo e aprilo a caso
 Condividi un breve estratto di quella pagina (appunto il "Teaser"), stando attento a non fare spoiler! Mi raccomando..
 Trascrivi anche titolo e autore, così che anche gli altri, se interessati, possano aggiungere il libro alla propria wishlist


Il mio Teaser di oggi


Oggi voglio riportarvi un estratto dal romanzo Il profumo della passione di Valentina Bindi. Un romanzo rosa che ho iniziato circa una settimana fa e che per mancanza di tempo sto tardando a finire. ma che mi sta già coinvolgendo parecchio.
Un romanzo che circa un mese fa era in finale per il concorso Ilmioesordio2016 indetto da ILMIOLIBRO e di cui vi avevo giusto parlato in una segnalazione (che potete trovare QUI).
Ma ora vi lascio al piccolo estratto :)




(...) «Diego.» lo disse come se ci fossero mille sfumature in un solo nome, come se stesse pensando a tutti i motivi plausibili per il quale lui potesse essere maledettamente lì in quel fottuto momento.
«Perché mi guardi così. Vai ad aprire.»
Andammo tutti e due verso il cancello e mentre Roberto con charme molte tranquillo e con nonchalance aprì provai un senso di morte apparente, una paura indescrivibile come se tutto potesse crollare dinanzi ai miei occhi nel giro di pochi secondi. Il tempo rimase sospeso e loro due si guardarono intensamente quasi con sfida per un attimo perciò decisi di interrompere quel confronto prima che uno dei due potesse azzardare a dire qualcosa di sbagliato o di troppo. (...)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Teaser da pagina: 85 del libro digitale
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Sto apprezzando lo stile di quest'autrice. Sebbene a tratti la narrazione possa risultare un po' rigida, la lettura è comunque scorrevole e interessante.
Sono infatti molto curiosa di scoprire che conclusione avrà questo racconto! :)
Per oggi è tutto. Vi saluto con affetto e vi auguro di trascorrere una piacevole serata (in compagnia di qualche buona lettura magari ;) eheh!).
Byeeeee! ♥♥♥


domenica 11 dicembre 2016

Segnalazione «L'epoca della lavanda in fiore» di Valentina Bindi





Buon inizio settimana a tutti i visitatori della Bottega Librosa ^^ (tra pochi minuti sarà lunedì).
Anche oggi sono qui per segnalarvi un altro romanzo di una giovane autrice self publishing, emergente. Una ragazza a mio dire piena di talento e voglia di mettersi in gioco, che ha tutte le carte in regola per andare avanti nel mondo editoriale.
Alcuni di voi forse già la conosceranno, o ne avrete sentito parlare in altri post che ho pubblicato le scorse volte, sto parlando di Valentina Bindi ^^
Se volete, potrete trovare maggiori info sui suoi profili:
ILMIOLIBRO.it
Facebook
Instagram
Qui avrete anche la possibilità di dare un'occhiata ad altre sue opere! :)
Ma parliamo del suo nuovo romanzo, uscito da appena pochi giorni, e che già mi ha conquistato dalla trama. Il titolo è: L'epoca della lavanda in fiore.
Ho adorato da subito la copertina. Sembra quasi di poter sentire il profumo della lavanda soltanto avvicinandosi ad essa, e poi personalmente amo il color lilla; è il mio colore preferito! Ahah ^^



Titolo: L'epoca della lavanda in fiore
Data di pubblicazione: 3 dicembre 2016
Autore: Valentina Bindi
Genere: Romance, Romanzo rosa
Pagine: 161
Acquistabile in ebook € 0,99
sulle seguenti piattaforme:
Amazon
Ibs
StreetLib Stores
BookRepublic
Omnia Buk


La trama


Ellie è una donna di trentatré anni appena trasferitasi a Parigi, ma è originaria di Boston decidendo però di lasciarla nel 2014, circa due anni prima per cause non dipendenti dalla sua volontà. Aveva perso ogni cosa, aveva perso la famiglia e soprattutto la voglia di vivere, decide così di andarsene e ricominciare una vita nuova lontano da tutto e tutti, lontano da quei luoghi che le hanno distrutto il cuore e che tuttora le fanno un male indescrivibile. A Boston era moglie di John e madre di una bellissima bambina di nome Lily di cinque anni, aveva davanti a lei gli anni migliori della giovinezza e li ha vissuti serenamente fino al compimento dei suoi trentuno anni quando è finita ogni cosa, quando l'incidente le ha portato via il suo mondo, la sua realtà e ha creato solo oscurità dentro di lei. Così ricordando quello che le raccontava la nonna Colette di origini francesi, decide di fare le valigie e andare per qualche tempo a Parigi.
Proprio a Parigi viene assunta da Gilbert un ristoratore poco più piccolo di lei. Comincerà una nuova vita scoprendo luoghi e persone fantastiche, fino a quando farà la conoscenza di una bottega molto particolare con una proprietaria stravagante di nome Reneè. Grazie all'amicizia che sboccerà tra le due e con l'aiuto di Gilbert, Ellie proverà a cambiare ed a ritornare lentamente alla vita normale. La sua passione di fotografa sarà alimentata dall'incoraggiamento della giovane Reneè, che tra aromi di caffè molto particolari e una gita nei campi di lavanda, lascerà il suo eccentrico e ipnotico sorriso nel cuore di tutti.
È sostanzialmente una storia di amicizia che scopre il profondo e tormentato abisso del dolore e della perdita, viaggiando per le idilliache piantagioni di lavanda e per la Provenza. Ellie scoprirà un legame e un dolore che affligge Reneè, cambiando completamente il suo mondo. Ancora una volta si ritroverà a doversi confrontare con qualcosa di più molto più grande di lei, con un male incurabile e con la consapevolezza e la paura costante di perdere un'altra persona con cui aveva stretto forse la più importante delle amicizie che possano esistere al mondo.
Scorci come quelli dell'affascinante Francia accompagneranno la protagonista dando vita ai colori e i sapori di quei luoghi magici e inconfutabilmente unici.
Questo romanzo non chiede di più. Vuole solo far capire come il dolore della perdita, della morte e della difficoltà ad andare avanti possano essere superati grazie all'unione che non deve per forza essere l'amore, ma di come in realtà l'amicizia sia quella spinta e quell'aiuto che riesce a far superare il più terribile dei mali.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sebbene abbia una trama piuttosto triste, sono dell'idea che questo romanzo possieda un significato molto profondo.
Di questa trama ho inoltre apprezzato il senso, il valore, che viene dato all'amicizia. Un sentimento molto importante, il quale spesso passa quasi "inosservato" di fronte all'amore. Si sente infatti spesso parlare di come la forza dell'amore (quello di cui si parla nei romanzi e nei film, quello che vede due persone che si amano e che vogliono passare il resto della vita insieme) riesca a superare qualsiasi difficoltà. Ma l'amicizia, non è forse altrettanto importante?
Perché questo sentimento passa spesso in secondo piano? Non è forse anch'esso una manifestazione d'amore?
Secondo me sì. Anche le storie di amicizia meritano attenzione come quelle d'amore, anche perché diciamocelo... le amicizie spesso consolano le ferite del cuore causate dall'amore, oppure spesso aiutano, o meglio dire, creano le condizioni necessarie affinché nasca l'amore.
Non bisognerebbe sottovalutare questo importante sentimento! ;)
Un'altro fattore che apprezzo molto di questo romanzo è l'ambientazione: Parigi. Mi affascina la Francia e con essa le ambientazioni parigine ovviamente.
Vi rivelerò... non sono mai stata a Parigi, ma un altro dei miei sogni è poterla visitare un giorno; per cui personalmente riterrò questo romanzo una valida alternativa (per ora). Una piccola finestra aperta nella fantasia, dalla quale poter "sbirciare" un pezzetto di quei luoghi che i miei occhi vorrebbero tanto vedere di persona.

Con questo post vi lascio e vi auguro una serena e buona notte, miei cari lettori.
Ma prima, ci terrei davvero a ringraziare di cuore tutti voi per il vostro supporto e il vostro affetto. E ancora, un grazie e un caloroso benvenuto a tutti i nuovi lettori fissi!
(Siamo già a 10!!!)
È per me un onore potervi ospitare qui, nella mia piccola Bottega Librosa, ogni qual volta lo vogliate. La mia speranza è che possiate sempre trovare qualcosa di interessante, o le informazioni che stavate cercando, e sentirvi "come a casa".
Vi abbraccio forte e vi aspetto al prossimo appuntamento!



venerdì 9 dicembre 2016

Segnalazione «I rami del tempo» di Luca Rossi





Buon venerdì miei cari lettori ♥
C'è aria di novità qui in Bottega. Infatti avrei alcune segnalazioni da farvi... ma inizierò dalla prima che ho in lista.
Oggi vi presenterò finalmente il libro che vi avevo accennato nel WWW Wednesdays di questa settimana, ossia: I rami del tempo di Luca Rossi.
Un libro decisamente intrigante, dalle scene un po' pulp ed un eros molto presente. Recentemente entrato a far parte dei "50 libri da leggere quest'estate" attraverso la prestigiosa rivista Wired ricevendo numerosi riconoscimenti internazionali.



Titolo: I rami del tempo
Data di pubblicazione: 2014
Autore: Luca Rossi
Genere: Fantasy, Horror, Eros
Prezzo di copertina: € 12,85
Pagine: 158
Disponibile anche in ebook € 0,99 {se volete, potete acquistarlo QUI, sia in versione cartacea che digitale}


La trama


Una pioggia di schegge stermina il popolo di Turios. Si salvano Bashinoir, gravemente ferito, sua moglie Lil e la sacerdotessa Miril. Vorrebbero dare degna sepoltura ai propri cari, ma i cadaveri sono scomparsi. L'unica speranza di salvezza risiede nelle protezioni magiche del Tempio.
Tuttavia devono far fronte a minacce oscure. Un'ombra infesta i loro cuori per dividerli e distruggerli. i loro corpi sembrano perdere sempre più consistenza. Alla vicinanza tra le due donne si contrappone il sempre più marcato isolamento di Bashinoir.
Nel regno di Isk, maghi e consiglieri devono sottostare all'insaziabile ingordigia di sesso, guerra e potere di re Beanor.
L'ultima delle sue giovani mogli, tuttavia, non si dà pace per la libertà e l'amore perduti. Potranno i giochi e gli inganni sotto le lenzuola essere la chiave di svolta di una guerra millenaria?

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Come alcuni di voi sapranno da qualche mio vecchio post, Luca Rossi è un autore self publishing che ho conosciuto attraverso Instagram. Una persona davvero molto gentile, che mi ha proposto subito la lettura delle sue "creature" quasi senza nemmeno sapere chi fossi.
Accettai di buon grado la sua richiesta, e posso confermare che la storia narrata in questo romanzo è davvero affascinante, misteriosa e intrigante come un fantasy che si rispetti.
Gli amori coniugali, le passioni, i dolori, la sensualità delle scene eros, gli scontri, le violenze, i discorsi e i caratteri dei personaggi; tutto è descritto con sapiente accuratezza dei dettagli, tanto da rendere questo testo talmente realistico da lasciare al lettore l'impressione di assistere alla visione di un film.
La tensione in alcuni momenti è palpabile, soprattutto quando si tratta di descrivere le scene in cui è presente re Beanor, e viene spesso da chiedersi con una punta di ansia "ommioddio e ora cosa accadrà?!".
Mi è venuto spontaneo schierarmi dalla parte di Bashinoir, nella sua difficile situazione coniugale "appena cominciata", e ho provato invece una pena infinita per l'ultima giovane moglie (una delle tante) del terribile re di Isk.

Purtroppo però, con mio immenso rammarico, non ho potuto continuare la lettura di questo romanzo. Il genere, sebbene sembri rientrare nei miei gusti, al momento non ha saputo rapirmi completamente.
Credo semplicemente di non essere ancora pronta ad una storia di questo tipo. Mi sono accorta di essermi indebolita parecchio caratterialmente in quest'ultimo periodo, e ciò non mi ha dato la possibilità di terminare la lettura di quest'opera.
Ho dovuto gettare la spugna, quindi, di conseguenza non posso farci una recensione per questo romanzo, ma siccome sono dell'idea che questo sia un romanzo valido e che meriti considerazione, e dopo essermi confrontata con l'autore, ho deciso di proporvelo nelle segnalazioni. Chissà che tra voi ci sia qualche interessato!

Dello stesso autore vi propongo inoltre:
- il sequel de I rami del tempo, dal titolo: L'erede della luce (cliccate per maggiori info)
- un fantasy fantascientifico, dal titolo: Energie della galassia (click per maggiori info)

Se volete conoscere di più sull'autore, qui potrete trovare la sua biografia: Luca Rossi Bio.
Attraverso i siti che vi ho proposto, inoltre, potrete scoprire altri suoi lavori che penso possiate apprezzare se siete amanti del genere.

Con oggi ho finito (purtroppo), ma tornerò domani per un'altra interessante segnalazione!
Perciò come sempre... stay tuned! ;)



giovedì 8 dicembre 2016

W... W... W... Wednesdays #4




Buon giovedì Libro-lettori e bentornati nella Bottega Librosa!
Avrei voluto pubblicare questo post ieri, dato che era mercoledì... ma siccome il tempo ultimamente è a me avverso, ho deciso di pubblicarlo comunque oggi sebbene in ritardo. Perciò benvenuti ancora una volta all'appuntamento con la rubrica W... W... W... Wednesdays!
Rubrica creata dal blog Should Be Reading e alla quale siete tutti invitati a partecipare ^^
Questa rubrica consiste nel rispondere a queste tre domande:

 What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
 What did you recently finish reading? (Cos'hai hai appena finito di leggere?)
 What do you think you'll read next? (Cosa pensi leggerai in seguito?)


Cosa stai leggendo?



Come polvere tra pagine e stelle di Federica Di Iesu.
L'ho iniziato a leggere da poco attraverso la versione digitale.
La storia mi sta incuriosendo e mi sto affezionando molto alle due protagoniste: Zoe e Irene.Un romanzo incentrato sui valori dell'amicizia e dell'amore, ma la cui trama ruota attorno ad un mistero...
Il profumo della passione di Valentina Bindi.
Iniziato giusto ieri sera, nonostante mi fossi ripromessa di farlo l'altra sera... e già mi ha rapita!
Tempo fa vi avevo pubblicato una segnalazione, perciò se siete curiosi vi basterà cliccare QUI.







Cos'hai appena finito di leggere?


I cieli di Tabula di Chiara Andreazza e Valentina Furnò.
Se siete interessati, QUI potere trovare la mia recensione ^^
Un libro che mi colpì tantissimo per la trama, e che poi leggendolo ho trovato abbastanza piacevole. Una storia ricca di mistero e magia, una storia di amicizia, di sacrificio e di coraggio di cui è protagonista una giovane ragazza che presto sarà chiamata ad abbracciare il suo destino; un destino che mai si sarebbe immaginata di dover affrontare.
L'ho trovata una lettura non troppo impegnativa e che mi sento di consigliare di leggere almeno una volta, a tutti gli appassionati del genere fantasy.

I rami del tempo di Luca Rossi.
Un romanzo il quale, benché abbia una trama piuttosto interessante, non mi ha rapita fino in fondo. Alcune situazioni narrate non rientrano nei miei gusti letterari del momento; il che è un peccato! Perché ciò non mi ha permesso di immergermi totalmente nel racconto costringendomi quindi a rinunciarvi.
Non nascondo di essere parecchio dispiaciuta.
Di conseguenza non farò una recensione di questo libro, ma presto pubblicherò una segnalazione in suo favore, perché penso sia un romanzo che meriti di essere letto dagli appassionati del genere fantasy e in particolare da coloro che sanno apprezzare anche scene piuttosto... forti.


Cosa pensi leggerai in seguito?


Sicuramente riprenderò in mano la celebre saga del maghetto Harry Potter, con Harry Potter e la Camera dei Segreti di J.K. Rowling.
Perché, ne converrete con me, non si può dire di conoscere veramente Harry Potter se non si ha letto i libri almeno una volta! ;)








L'epoca della lavanda in fiore di Valentina BindiUn libro che sicuramente lascerà il segno.
Mi è arrivata giusto pochi giorni fa la richiesta dell'autrice di recensire questo suo nuovo romanzo uscito da pochissimo; infatti a giorni vi pubblicherò la segnalazione così che possiate scoprirne qualcosa di più anche voi ^^
La trama è molto toccante e la storia è ambientata a Parigi. Ha un significato molto profondo e secondo me sarà un viaggio davvero indimenticabile.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per ora mi fermo qui. In realtà in TBR avrei molte altre letture, ma vi aggiornerò in seguito.. ^^
Non mi resta che augurarvi una buona giornata e lasciarvi con un invito a commentare e tornare presto a trovarmi!
Un abbraccio ♥